In Senza categoria

L’esercizio fisico deve essere riservato solo agli atleti ed ai cani da lavoro?

In realtà un programma di allenamento può essere creato su misura per qualunque cane, in qualunque stadio della sua vitaIn particolare cominciare già da cuccioli con l’attività fisica regolare garantirà ai nostri animali una vita più lunga e di qualità superiore. Mantenere i nostri compagni di vita allenati ridurrà il rischio di traumi, aumenterà la loro fiducia in se stessi e migliorerà la capacità di adattarsi ad una vita ricca di stimoli. Un cucciolo dovrebbe svolgere regolare attività fisica, concessa in piccole dosi e ripetuta molte volte al giorno, quindi ci si concentrerà inizialmente su attività libere con cani della stessa età e taglia o con adulti selezionati.

Il programma deve essere strutturato tenendo in considerazione che un cucciolo oltre ad avere un metabolismo più veloce differisce dall’adulto perché

  • ha minore resistenza fisica
  • ha una massa muscolare ridotta e con capacità anaerobiche minori
  • ha meno coordinazione
  • pensa di avere un’energia infinita
  • le sue ossa hanno bisogno di tempo per uno sviluppo completo ed armonioso

Il motivo principale per cui le attività dei cuccioli devono differire da quelle degli adulti sta proprio nel fatto che le loro ossa sono ancora immature ed alcune aree dette fisi o cartilagini di accrescimento hanno ancora una consistenza molto morbida e sono facilmente suscettibili a traumi.  Insulti ripetuti e danni a queste zone dell’osso possono indurre una chiusura prematura delle fisi con conseguente interruzione della crescita dell’osso, deviazione degli arti e instabilità della struttura scheletrica. Il lavoro andrà di conseguenza impostato basandosi su movimenti basici e fondamentali evitando una routine troppo faticosa e attività che possano essere ripetitive o concussive in modo da proteggere le cartilagini di accrescimento che si chiuderanno verso i 2 anni di età.

Per cuccioli di età inferiore ai 6 mesi gli obiettivi saranno la stimolazione sensoriale e propriocettiva, lo sviluppo della fiducia in se stessi e dell’equilibrio ed il rinforzo dei muscoli core. Si organizzerà così un lavoro su movimenti di base quali camminare al guinzaglio, seduto, camminata all’indietro, target mano-naso, tutto su superfici di trama e consistenza differenti (erba, foglie, sabbia, strumentazione gonfiabile o instabile) e che perturbino l’equilibrio del cane.

Queste attività sono perfette per esaurire le energie in eccesso del cucciolo mentre gli garantiscono un ottimo lavoro fisico e mentale insegnandogli nuovi giochi e migliorando la consapevolezza del corpo. I prodotti gonfiabili propriocettivi in questo caso garantiscono un’attività fisica a basso impatto e consentono di iniziare con esercizi di base già all’età di 3 settimane con brevi sessioni di 3-5 minuti. Giocando su una attrezzatura instabile si potrà inoltre migliorare la fiducia in se stesso del cucciolo e cominciare a desensibilizzarlo ai movimenti ondulatori dell’automobile.

Dall’età di 6 mesi si potrà introdurre una sessione di tonificazione muscolare continuando simultaneamente a lavorare su equilibrio e coordinazione. I cuccioli potranno così affrontare esercizi quali i cavalletti, camminare su zone ristrette e leggermente elevate (panca), sali-scendi da piccoli dislivelli, girare intorno ad oggetti (coni). E’ consigliato non effettuare ancora profonde flessioni laterali della colonna, esercizi concussivi e ripetitivi (salti) o che mettano sotto sforzo l’apparato cardio-circolatorio (endurance).

Post recenti
Contattaci

Siamo a tua disposizione! Scrivici e risponderemo alle tue domande nel più breve tempo possibile.