In Workout

Ho spesso il piacere di lavorare con cani che praticano l’obedience.

Adoro rimanere ad osservare il lavoro che svolgono insieme l’uomo ed il cane ed il legame che unisce questi binomi; come fossero legati da un filo invisibile.

Il cane, alla sinistra del conduttore, segue il suo passo con eleganza, non lo perde mai di vista, testa ruotata a destra che guarda all’insù.

Purtroppo il mio cervello fa marcia indietro, perdo la vena romantica e comincio a pensare alle alterazioni compensatorie della postura e di conseguenza della muscolatura dei miei pazienti che si allenano a mantenere questa particolare posizione.

Cerchiamo di capirne di più: in un cane in stazione normale il peso è uniformemente distribuito sui quattro arti (60% sugli arti anteriori, 40% sugli arti posteriori); nel caso dell’obedience, essendo il collo ruotato a destra ed in alto, il peso sarà spostato maggiormente sugli arti anteriore e posteriore sinistri.

Questa posizione influirà anche sui muscoli del collo causando un accorciamento del lato destro ed uno stiramento del sinistro.

Tutto ciò può dare origine ad asimmetrie e sbilanciamenti a livello di bacino, arti posteriori e collo e, a lungo andare, potrebbe anche influire sulla posizione della colonna (ad una semplice estensione del collo ne consegue normalmente un inarcamento della schiena) soprattutto in caso di soggetti con sviluppo non adeguato dei muscoli core (vuoi sapere cosa sono i muscoli core? clicca qui).

Continuando a guardare il binomio all’opera, non posso che ritornare ad apprezzare la sinergia e le doti tecniche che stanno alla base di questa disciplina, ed il mio pensiero si focalizza quindi sulle strategie da adottare per  ridurre i rischi correlati all’attività.

COSA FARE?

Ci sono sicuramente delle azioni che possiamo intraprendere perché i cani che assumo spesso questa posizione (obedience, IPO, IRO) non soffrano di alterazioni a lungo termine. Come ci piace spesso ricordare, il riscaldamento ed il defaticamento sono fondamentali, quindi cominciamo proprio da qui.

 

  • Riscaldamento/defaticamento dei muscoli del collo

 

Effettuare delle flessioni (guardare all’ingiù tra gli arti anteriori), delle estensioni (guardare in alto) e dei movimenti laterali collo.

Il movimento deve sempre essere lento e continuo per preparare durante il riscaldamento la zona al successivo allenamento e nel caso del defaticamento per ottenere un raffreddamento graduale della muscolatura.

 

  • Allenamento

 

ESERCIZI PER IL CORE

Spostamenti laterali del peso (attivi o in freezing). Questo è uno degli esercizi base che potete eseguire ovunque. Semplicemente usando le vostre mani perturbate l’equilibrio del cane, dando dei leggeri colpetti lateralmente su scapola, torace, fianco o anca. Questi movimenti causeranno uno spostamento improvviso del peso al quale l’animale reagirà mettendo in funzione i muscoli del core per mantenere l’equilibrio.

Esercizio di equilibrio su una superficie instabile. Ogni qual volta a un cane è richiesto di mantenere l’equilibrio, il core viene chiamato in causa per stabilizzare il corpo e impedire che l’animale cada.

Usando appositi strumenti gonfiabili si può inserire una quota di instabilità in più che farà realmente entrare in azione i muscoli del vostro cane!

Limbo. Usando una barra, sostenuta da due coni, si induce il cane a passare sotto la struttura in posizione leggermente accucciata. Questo esercizio è veramente utile per attivare tutti i gruppi muscolari!

ESERCIZI PER IL RINFORZO DEI MUSCOLI COLLO

Flessione ed estensione del collo con peso. Utilizzando un peso bilanciato (può essere utilizzato un riportello)  tenuto in bocca effettuare dei sollevamenti da terra dello strumento fino a raggiungere la posizione naturale della testa e riportare l’oggetto a terra.

Il peso deve essere corretto per la taglia del cane e man mano che si procede con l’allenamento potrà essere gradualmente aumentato.

  • Stretching

 

Dopo il defaticamento si possono eseguire degli esercizi di stretching.

Si tratterà di riprendere gli esercizi svolti nel defaticamento semplicemente mantenendo ogni singola posizione per 15-20 secondi per permettere un corretto allungamento della muscolatura.

Molti atleti che praticano obedience hanno già iniziato ad utilizzare gli esercizi di Canine Cross Training come attività sinergica al loro allenamento sport specifico.

Questi proposti sono esercizi di base che possono essere effettuati da tutti i cani in buono stato di salute.

Non esitate a chiederci delucidazioni o suggerimenti se il vostro cane è affetto da patologie o se, al contrario, volete impostare un programma di allenamento più intenso!

Post recenti
Contattaci

Siamo a tua disposizione! Scrivici e risponderemo alle tue domande nel più breve tempo possibile.